Vienna, Austria

TOUR DELL'UNGHERIA - TAPPA 8

E dopo la fantastica Bratislava la nostra ottava tappa è Vienna la capitale dell’Austria.

Vienna come tutte le capitali appena arrivati ci ha fatto notare il suo stile fantastico e molto particolare ovviamente Il suo patrimonio artistico e intellettuale si è formato grazie all’influenza di personalità come Mozart, Beethoven e Sigmunt Freud, che vissero nella città. Vienna è conosciuta anche per i palazzi imperiali come Schönbrunn, la residenza estiva degli Asburgo. L’area del MuseumsQuartier che ospita edifici storici e contemporanei dove sono esposte opere di Egon Schiele, Gustav Klimt e altri artisti.

Noi siamo arrivati a Vienna per pranzo quindi ci siamo diretti al ristorante che più ci ha colpito Griechenbeisl: è il ristorante più antico di Vienna, in Austria, fondato nel 1447. Si trova in Fleischmarkt 11 vicino alla chiesa greco-ortodossa della Santissima Trinità.

La cucina: serve cucina tradizionale viennese con classici come la cotoletta alla milanese o il Roastbraten. Prelibatezze stagionali come la carne di selvaggina di Waldviertel o un delizioso dessert Kaiserschmarrn. Hanno anche una selezione di piatti vegetariani. Per molti secoli il “Griechenbeisl” è stato un luogo di incontro per artisti, studiosi e politici, molti dei quali sono immortalati dalle loro firme sulle pareti del famoso “Mark Twain Room” (che si trova all’ingresso) In questa stanza troverete le firme di artisti del calibro di Karl Lueger, Graf Bismarck, Egon Schiele o Johnny Weissmüller, l “Griechenbeisl” serve gli ospiti da 550 anni. Beh cosa dire abbiamo mangiato davvero bene e siamo usciti contenti. Come arrivo a Vienna direi che siamo partiti davvero bene.

Cosa dire di Vienna? Che è una città romantica, elegante e vivacissima dal punto di vista culturale ed artistico. La “Città dei sogni” Vienna è divisa in 23 distretti, e il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO

Cosa visitare:

  1. Hofburg Palace
  2. Hundertwasserhaus e Quartiere di Landstrasse
  3. Leopold Museum e Museo dell’Albertina
  4. Prater
  5. Donauturm – Torre del Danubio
  6. Kunsthistorisches Museum
  7. Cattedrale di Santo Stefano
  8. Castello di Schönbrunn
  9. Hotel Sacher
  10. Palazzo della Secessione – Wiener Secessionsgebäude

Parcheggio: possibilità di parcheggiare in centro solo per 3 ore. Seno dovete cercare le area sosta camping che almeno sarete più tranquilli mentre girate per Vienna se lasciate il mezzo più di tre ore troverete una bella multa salata al vostro ritorno.